sole

C‘incontrammo in riva al mare

C’era una leggera brezza

Lei con la mano nei capelli

Spighe dorate di fine giugno

Io immerso nei suoi occhi

Profondi senza fine come il blu cobalto

Io mi legai a Lei con la mano stretta nella sua

Lei si legò a me per l’Amore che la nutriva.

E aspettammo albe e tramonti

E giorni e mesi e ancora anni

Prima di sorriderci e infine baciarci.

 

Giuseppe La Mura giu 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

mare.jpg

L‘Amore

Non può essere un’abitudine

E nemmeno un bacio e un abbraccio

Possono essere rassicuranti

Ogni giorno nasce una nuova alba

Porta nuova luce in grembo

Ogni giorno l’Amore cambia

Si sceglie di viverlo

Di far posto a nuove emozioni

Senza aggrapparsi ai ricordi di ciò che era ieri.

 

Giuseppe La Mura giu 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

libri.jpg

È difficile mantenere il pensiero d’un ricordo

Intatto nel tempo

Ciò che ero

Non è più ciò che sono

I dolori e le gioie di oggi

Sono costruite coi dolori e gioie di ieri

E i ricordi diventano difficili da comprendere.

 

Giuseppe La Mura giu 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web