don

Lei era come il giorno al tramonto

Era così bella che la respiravo nel mare Cuore

Era parole nascoste tra conchiglie e mani

Le dita scrivevano le linee infinite dell’orizzonte

E le labbra carnose e rosse erano il silenzio

Del Sole che muore.

Lei era ogni giorno il mio tramonto

Quel sottile dolore che dolce lacera l’Anima

Che suscita Amore e Luce per Lei

L’attimo prima che giunga la notte.

 

 

Giuseppe La Mura mag 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...