due

L‘Oceano nei pensieri tumultuosi
Il vento caldo carezzava i seni

Il Mare ululava tra le loro labbra socchiuse
Erano sussurri e respiri dell’Anima

-“ti amo, amore mio”-
-“io ti desidero….da non poterne più senza te”-

L’Amore pulsava tra la spuma e l’Anima
Invadeva di sospiri e gemiti i polmoni

I corpi erano rocce
Percosse dai loro eterei piaceri

E per loro la vita trascorreva indifferente
Con le albe, tramonti e quelle stupide stelle.

 

 

Giuseppe La Mura mag 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...