tempesta

Goccia a goccia

Scrivi e tracci solchi sulle bianche gote

Rivoli e Piogge impetuose

Sono Amore e Odio

S’infrangono Sogni sui ruvidi neri scogli

Il mare incessante

È perpetua Lava fredda incandescente

Tu corri e corri fin dove ti manca il respiro

Trascorrendo le notti in bianco

Nei deserti salati delle lacrime

Asciugate dal pallore della Luna

Sognerai un Amore

Uno qualsiasi

Semplice

Puro

Che abbia il respiro dell’Immenso.

Giuseppe La Mura mar 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

4 pensieri su “

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...