pippo

Tu non sei più qui

Il cielo veglia la nascita di un mattino terso

Sorride alle stelle che si tuffano nel mare

Le mie mani vuote e fredde

Sfiorano paure scritte da brividi sulla pelle

Gli occhi vedono parole vuote sui muri bianchi

L’Amare con le sue immutate risacche

Sbatte incessante in gola

Sono onde che affogano su scogli neri

Oggi non sei più come ieri

Un giorno in più

E chiedere ancora una volta a questa folle Vita

Di respirare

È troppo presto per morire d’Amore.

Giuseppe La Mura mar 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...