lettone

L’Anima

Urla

In Silenzio

L’Amore

Che batte

Tra Vertebre e Gola.

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

gamba

Sgranavo le ore

I miei occhi cercavano l’inferno in Te

Indulgevo in silenzio

Aspettavo che s’aprissero le tue labbra.

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

nuda.jpg

La verità è relativa

I numeri seguono le stesse orme.

Ti disegno nei miei pensieri

Seguo con le labbra ad occhi chiusi

Il periglioso percorso della tua pelle

Oltre i confini intorno l’Anima

E sento l’Amore assoluto

Quando parli e sorridi ai miei occhi stanchi e persi

Noi nell’Infinito.

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

nero.jpg

Sulle scale

C’era la luce accesa

Appena soffusa

Vellutata tra ombre e desideri malcelati

Era Lei

Con la Speranza accesa

Tremula candela in balia del vento freddo

Aspettava ancora

Attendeva chi le portasse Amore.

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

letto

Giorni

Dove ogni parola è sul bordo del bicchiere

Sul pelo dell’acqua

Non servono altre inutili parole

Sono tutte lì

Leggere

Bere

Consumare

Fino a succhiare ogni recondito significato

Baciare quelle sue succose labbra

Piccole

Grandi

Immergersi nel mar dei suoi occhi

Fino a toccarle l’Anima

Lì è il senso di tutte le fottute insulse parole.

Fare all’Amore.

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web