mare.jpg

Una goccia dagli occhi

Cade silenziosa.

L’Oceano

Non è lo stesso di un attimo prima

Custodisco nei miei abissi l’Amore.

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

sola.jpg

Occhi

Guardono lontano

Persi nella speranza

Di un’alba luminosa già domani

Occhi

Leccano docili le ferite sulla pelle

Per sentir vivo dentro ancora il proprio dolore

Occhi

Leggono l’Anima silenziosa

Per scrivere inutili poesie e non morir d’amore.

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

bacio

Aspetti

Un giorno migliore

La svolta della vita

Un sogno che tarda ad arrivare

Un treno da prendere

Una strada spianata.

Aspetti l’Amore

Con gli occhi sgranati densi di batticuori.

Ma non aspettare le albe

Inizia ad amare

Comincia a baciare

Incamminati quando è ancora notte.

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

donna.jpg

Il giorno nasce

Il Sole s’affaccia lento e pigro su di Te

Si rispecchia nei tuoi occhi di mare

S’adagia soave sulle tue dolci asperità

E non basteranno parole

Per descriverti

Tu nasci già Poesia

E niente e nessuno potrà confinare gli oceani

Sei Amare

Sei Amore

Sei Verbo

_Infinito

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

neon.jpg

Il freddo

Penetra nell’Anima

Scintillio gelido d’una luce artificiale

Pulsa come lampioni squallidi al Neon

È già notte, un’altra scritta di nero e d’inchiostro

Nessuna notte è in realtà passata

Enumero all’infinito le mancate albe.

Giuseppe La Mura feb 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web