casella.jpg

Non trattenemmo Amore

E restarono un mucchio di carte smarrite

Speranze e promesse fallite

Ceneri di baci

E sotto le fatue braci

Covavano due insulsi indistinti Ego.

Giuseppe La Mura gen 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

stelle

Le Stelle

Noi che amiamo le Stelle

Aspettiamo la notte per guardarle

Le stelle nascono e muiono

Impiegano miliardi di istanti prima di morire.

E io

Non ho tutto questo tempo per amarti

Ho una vita sola,

Breve, Effimera,

Dura quanto un battito di Cuore nella notte.

Lasciati guardare

Lasciati sfiorare i seni

Dammi un solo istante, la mia Vita

Per giungere e fermarmi una sola notte

Sulle tue lussuriose labbra.

Giuseppe La Mura gen 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

loro

Resti in un caldo abbraccio stretto

A cucirti vecchi solchi nel Cuore

E ti aprirai a nuove cicatrici sulla pelle

Fino a squarciarti dentro l’Anima

Dove t’abbandonerai

Fino a lasciarti attraversare a nuova Luce

Raggi d’Amore.

E i baci leniranno

Tutto il Dolore.

Giuseppe La Mura gen 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

due

I silenzi

Presagio di tempeste.

E Amore senza tempesta

È un groviglio di litigi

mucchio di parole andate in cenere

Violentate

Disinnescate.

Io e Lei,

Eravamo Silenzi

E rumori in lontananza

Tempeste nere.

Giuseppe La Mura gen 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web