#piccoleStoriediAmore

scarpe

Nelle gambe della Donna c’è scritto il suo cammino. Se indossa i tacchi è Amore, Desiderio, Passione.
Anche se cammina scalza avrà quei suoi tacchi ai piedi e il portamento alto e fiero.

Giuseppe La Mura nov 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

#piccoleStoriediAmore

biliardo

Bisogna che ognuno sia pronto perchè la vita prima o poi ci metterà davanti ad una scelta. E occorre giocarsi bene le proprie mosse altrimenti si rischia di gettar via tutto. Soprattutto bisogna gettar via chi ci sta sulle palle e trattenere chi sta invece nel Cuore.

Giuseppe La Mura nov 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

piedi

Ogni passo verso Te

È incerto come un cielo d’inverno

È contrasto tra bene e male

È un’orma lasciata sulla spiaggia

Ogni passo verso Te

È accendere una fiamma viva nel cuore

È come il vento caldo d’estate

È guardare il Sole che brilla sul mare

Ogni passo verso Te

È lasciare la strada che ho percorso da solo

Trovarti nella mia mano e iniziarne un’altra.

Giuseppe La Mura nov 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

#piccoleStoriediAmore

vetro

Era una domenica non come le altre. Pioveva, umido e nebbia avvolgeva quella piccola villa sulla strada nei pressi del mare. Si sentiva il mare solitario infrangersi sulla battigia, cancellare instancabilmente le impronte dell’estate oramai lontana. E Lei era lì che aspettava senza alcun senso Lui, che non sarebbe mai tornato, oramai era andato dall’altra dove diceva aveva incontrato l’Amore.
Intanto un altro Amore bruciava lento al fuoco della gelosia e passione, al calore ardente di chi aveva un universo ancora da donare fatto di abbracci stretti al collo, baci infiniti e appassionati, attimi di sesso e amore. E Lei restava isolata dal mondo, avvolta dalla nebbia atroce dell’abbandono e solitudine, di un amore che moriva affogando in un bicchier di lacrime e sale.
Era distesa sul divano e sotto le coperte avvertì il calore delle sue mani, le infinite carezze e coccole che solo Lui sapeva donarle.
Mentre stava per appisolarsi sentì il rumore della chiave che s’infilava nella toppa della porta. Era Lui che entrando s’avvicinò a Lei rannicchiata e incredula e con un sorriso sciolse tutte le lacrime di Lei in un dolce abbraccio e le disse:
-“Sei tutto per me, non posso andar via da Te. Non voglio. Amo Te.”-

Giuseppe La Mura nov 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web