Piccole Storie d'Amore

attimi

Regali sorrisi

Regali attimi di vita

Regali poesie

Frutto maturo dell’Anima

Appena pronto per esser colto

E poi mangiato.

Come se quell’albero da frutto

Potesse dare sempre,

Senza riserve

Senza pretese.

Intendevo così

La mia vita.

Giuseppe La Mura lug 2015
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

View original post

Annunci

gelo

Cosa c’è oltre il tuo gelo.
Avrai un cuore rosso o color ghiaccio
Avrai sangue nelle vene o acqua stagnante.
Avrai un respiro sospeso o è tronfio il tuo petto.
Cosa c’è oltre il tuo gelo.
Finzione o realtà.
Falsità o lealtà.
Il gelo è tagliente
Il gelo è paura e causa nausea di vita.
Porta te stessa da un’altra parte.
Lasciati sciogliere da altri occhi.
Non temere.
Vivi e non lasciarti vuoti di vita.
Non darti in pasto alla tua apparente morte.
Vivi e Ama più di ciò che potrai.

Giuseppe La Mura nov 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

styrada

Non ho mai gettato via le persone.
Le amo e le ho amate.
Matite
Siamo tutti matite
Ci logoriamo
Non esiste l’eternità
Se non gli attimi che viviamo
E ci son fogli su cui scrivere sempre
E ci son libri da rileggere sempre
E ci son storie i cui fili restano per sempre
E se scappi
Scapperai per sempre
E getterai via quei fogli
E scarterai quelle matite consunte
E getterai via l’amore che ti ha dato tutto
Dolori e sofferenze
E troverai altro amore e altro dolore
Ma con il cuore non potrai più scrivere
Non avrai più quel dolore
Non avrai più chi amavi e ti amava
Non avrai più l’amore che non hai perdonato
L’Amore si smarrisce nei vicoli del cuore ma
L’Amore si perdona
È l’unica legge dell’Amore
È la coscienza del Voler bene.
Il resto è misera fuga.

Giuseppe La Mura nov 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

#piccoleStoriediAmore

gambe

Cosa cerchi tra le pagine della vita?
L’Amore, il lavoro, le amiche, i figli…?
Cosa cerchi davvero? E soprattutto cosa eviteresti di conoscere?
Sei sempre così riservata Donna che i segreti tuoi chiusi a chiave nei pensieri, diventano fonte inesauribile delle follie nostre.

Giuseppe La Mura nov 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web