#piccoleStoriediAmore

Persone che non si accontentano di toglierti la pace.
vogliono toglierti
la voglia di viaggiare
la voglia di sorridere
la voglia di star in pace
la voglia di amare
la voglia di scrivere
la voglia di continuare a respirare
la voglia di parlare e comunicare
la voglia di vivere
perchè per loro sei sbagliato, hai sbagliato e devi, DEVI essere punito. e trascorrono la loro vita a punirti, e tutti i modi sono giusti.
e tu li lasci fare solo perchè non ti frega più un cazzo di vivere. perchè cominci davvero a pensare che loro siano i giusti e tu al posto e la persona sbagliata. e allora li lasci fare e lasci che ti uccidano, giorno dopo giorno, attimo dopo attimo. e nel frattempo allestiscono bancarelle a forma di tribunali, case che diventano piccole galere, ti tolgono la parola, il sorriso, l’aria, ti tolgono tutto perchè devi e ripeto DEVI star in punizione.
Esistono per le loro menti perverse punizioni e adottano quelle sottili e psicologiche.

Giuseppe La Mura nov 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

nuvola

Credere

Nelle cose sbagliate

E trovarsi poi nel posto giusto.

E dicono che sia una follia Amare.

E cosa sarebbe allora un tuffo nel vuoto?

Giuseppe La Mura ott 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

#piccoleStoriediAmore

donna

A volte capita nella vita di dover prendere posizioni, necessarie, dettate da esigenze di vita di cuore di anima e anche legali. Non saper da che parte mettersi è una certa forma di irresponsabilità, mancanza decisionale e non porta sempre a scelte giuste.
Nella vita bisogna mettersi in certe posizioni e non lasciar decidere o permettere ad altri di saziarsi di frettolose e convenienti prese di posizioni.
Insomma, paretevi, sempre.

Giuseppe La Mura ott 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

danza

Dietro il tuo sguardo

Ho visto solitudini e amori

C’erano soli e notti interminabili

Sorrisi e lacrime verso il mare.

E speranze nascoste

Che danzano nella tua docile anima

Tante albe dell’amore, giorno dopo giorno

Aspettando un nuovo sole d’amore

Sussurrarlo senza dirlo nemmeno al tuo cuore.

Giuseppe La Mura ott 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

abbraccio

I migliori abbracci

Sono quelli che mi sono dato

Ho sentito l’amore e l’ho vissuto

E poi sono andato

Per le strade del mondo

E ho amato chi era accanto

L’ho abbracciato e ho donato tutto me stesso.

Ho risentito quel quel calore investirmi

E ho sentito tutto l’amore

Tornare dopo un lungo viaggio

Nella sua casa, nel mio fragile cuore

E cammino ancora per le vie di questo mondo.

Giuseppe La Mura ott 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

#piccoleStoriediAmore

letto

Sento il freddo carezzarmi dolcemente il corpo, scivola lento, penetra vertebra dopo vertebra, entra nel sangue, mi paralizza la vita, il cuore, l’amore, il desiderio e la passione. E ascolto i miei respiri saturi di amarezze, i battiti in gola mentre precipito nel vuoto che s’apre come una voragine infernale dentro me.

Giuseppe La Mura ott 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

mano

Ti accarezzi

Sono piccole coccole e carezze

Ti rinchiudi in te stessa

Non permetti che esca il dolore che vivi

Sono languidi quei baci che mancano

Mentre intrise di umore caldo

Scrivono su te le affusolate dita

Mentre docile fai l’amore coi tuoi intimi pensieri.

Giuseppe La Mura ott 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web