#piccoleStoriediAmore

collana

In genere cominciano così le conversazioni quando Lei vuole attaccar bottone:
-“dunque sono di poche parole, sincera, non tradirei mai la tua fiducia, ti racconterò cose intime di me, dei miei precedenti amori, tutti fallimentari, tanti uomini assurdi che mi hanno costretto a diventare ciò che non sono. Tu sicuramente sei diverso, speciale, un uomo come pochi, mi ascolti, capisci, mi dai il tuo tempo”-
E così l’altro:
-“sei una Donna intrigante, simpatica, solare, senza pregiudizi, mi ascolti, capisci, sei sensuale. Sei davvero una Donna speciale”-

Chissà, quanti di Voi avranno detto e ascoltato queste parole, come fossero il ritornello di una vecchia e famosa canzone. Chissà quanti pensano a quanto detto quando sono, se lo fossero ancora, con quelle medesime persone.
A volte ci aggiungono un: “mavaffanculo a Te e a me e al giorno che t’ho incontrato”.

Giuseppe La Mura ott 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...