#piccoleStoriediAmore

vesuvio

Ci sono attimi che cerco istintivamente per sopravvivere a questa vita, come questo spettacolo che si apre improvvisamente davanti ai miei occhi. Il Vesuvio spunta dalle viscere della terra e comanda con le sue assurde regole il vivere di impavida gente, il mare grigio e arancio si vergogna d’esser un immenso specchio che nasconde la vita, il cielo imbronciato e nel mezzo l’Isola di Ischia, piccina rispetto al vulcano, che svetta dal nulla in mezzo a quel pezzo d’oceano salato.

Giuseppe La Mura set 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: giuseppe la mura

abbraccio

El alba se tiñe de puestas de sol de color rojo sangre ,

El día se ahoga entre el azul cobalto noches ,

De los instantes infinitos que se unta mi alma ,

El corazón se mezcla con el odio y el amor

Y Tu olor se desliza dentro

Gotas y los chorros de miel caliente ,

Y el aliento penetra en mis profundidades

Brisa salada en la tormenta .

La noche es un cielo en llamas Estrellas

Usted está atascado en mis ojos chispeantes

Escrito por sabores indelebles en la piel .

Giuseppe La Mura set 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

respiro

L’alba si tinge di tramonti rosso sangue,

Il giorno annega tra le notti blu cobalto,

Di infiniti istanti è imbrattata l’Anima mia,

Il cuore è impastato d’odio e amore

E il Tuo odore scivola dentro

Gocce e rivoli di caldo miele,

E il tuo respiro penetra nei miei abissi

Brezza di mare salmastro in tempesta.

La notte è un cielo incendiato di Stelle

Sei appiccicata nei miei occhi scintillanti

Scritti da sapori indelebili sulla pelle.

Giuseppe La Mura set 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web