nuda

La notte è qui

È fredda l’aria umida e salmastra

Di un infinito canto

sento agitarsi il mare ancora caldo.

Il Cuore

Silenzioso

Infrange i suoi battiti tumultuosi in gola

Soffocando il nome del tuo odore

E il sangue risacca tra le vene

L’esilio volontario per Amore.

Giuseppe La Mura set 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

#piccoleStoriediAmore

cappuccetto rosso

C’era una volta…
C’era una volta un lupo, uno fra tanti lupi che bazzicava nei sottoboschi lugubri, tra le paure, nutrendosi delle ansie altrui, dell’altruismo e generosità, arrivando fino a divorarne il cuore. I lupi sono tanti, ma Cappuccetto Rosso invece è unica, ha una identità ben delineata, contorni precisi, carattere deciso. Aprirà l’Anima ad un solo lupo, il Suo Lupo padrone del Cuore, di cui si fiderà a tal punto da lasciarsi divorare in un solo boccone, uno soltanto. Si inoltrerà nel bosco a cercarlo tra i tanti e si abbandonerà ad esso da Donna, schiava d’Amore. E allora tutto si colorerà, cieli immensi blu cobalto, fiori e piante, mirtilli e frutti di bosco, rose rosse, sangue e spine a lacerare le Anime dopo essersi divorati la carne e tutto diventerà una Favola meravigliosa.

Giuseppe La Mura set 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web