occhi

todas las noches
Vengo a buscarte.
Voy a recoger
para exigir sus ojos
En sus manos
Entre las piernas
en la piel
Entre los recuerdos .
Y déjeme le ven sacudir entre besos
Y mientras nos perdemos
Y ya que apretado abrazo
Hasta ser un cuerpo con dos animado
A través de mí todo el amor que siento dolor.

Giuseppe La Mura ago 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

#piccoleStoriediAmore

blu

Sono stato investito durante la mia vita da sentimenti, emozioni, che ho saputo finora descrivere. Ma quello che ho visto e letto nei suoi occhi mi ha penetrato l’Anima e non riuscirei a descriverlo, a nessuno. È Amore e l’Amore non si può scrivere e descrivere, quando si vive intensamente, tutto dentro.

Giuseppe La Mura ago 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

#piccoleStoriediAmore

due

Tutti i giorni posso scegliere il mio sentiero, il mio sentire, fatto di emozioni, brividi, pianti, pugni sul muro per abbattere paure, grida sommesse, lacrime e sorrisi, gioie o dolori. Tutti i giorni posso scegliere tra vivere o morire.
E tutti i giorni scelgo solo di Amare sapendo già in partenza di vivere e poi morire.

Giuseppe La Mura ago 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

bendata

La mia Anima è Donna.

Cerca l’impossibile, sogna l’irrealizzabile

Si districa tra le rose e le spine

Si inerpica sulle cime fredde e innevate

Attraversa i deserti della solitudine

Squarcia i silenzi assordanti

È cacciatrice d’Amore

Ha il Cuore come il mare in fiamme.

Non vuol morire per se stessa

Aspetta indifesa le lame delle cattiverie

Leccherà in solitudine le cicatrici

Solcherà coi suoi passi gli abissi più profondi.

Giuseppe La Mura ago 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

tette

Tutte le notti

Vengo a cercarti.

Vengo a prenderti

A pretenderti gli occhi

Tra le mani

Tra le gambe

Sulla pelle

Tra i ricordi.

Mi vedi e ti lasci stringere tra i baci

E mentre ci perdiamo

E mentre ci abbracciamo stretti

Fino ad esser un corpo con due Anime

Sento trapassarmi tutto il dolore dell’Amore.

Giuseppe La Mura ago 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

treno

Arrivano giorni in cui è necessario uscire da se stessi, abbandonarsi dalle personali convinzioni giuste o sbagliate, corrette o sleali. Bisogna necessariamente lasciar perdere tutto e incamminarsi verso la vita, senza àncore, legami, lacci invisibili che ostacolano i battiti del Cuore. Arrivano giorni come potrebbero arrivare dei baci e abbracci inaspettati, come dei viaggi senza biglietto e salire su quei treni anche senza aver programmato, senza aspettarsi quei baci e quegli abbracci può cambiare e stravolgere definitivamente la vita. Nel bene o nel male, l’importante resta amare. Amare è l’unica ricchezza che ci resta, per vivere, provare a vivere e anche se si resta sconfitti, avremo ricordi e mai rimpianti.

Giuseppe La Mura ago 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web