#piccoleStoriediAmore

Nel gioco degli scacchi la Regina si muove in tutte le direzioni senza limiti nell’avanzamento. Il Re ha a disposizione tutte le direzioni ma lo spostamento è limitato ad una sola casella. Ho visto regine conquistare a piene mani Vittorie le une dopo le altre, di attacchi micidiali, distruttivi. E ho anche visto Re arroccarsi vigliaccamente dietro Torri, in bilico di se stessi, infatti puntualmente perdenti. E poche volte ho visto Donne vincere partite d’Amore limitandosi a piccole mosse. Alla pari del proprio Re. Cazzo, queste sono Donne altro che Regine. Donne che vogliono vincere ma che desiderano abbracci, sesso e si lasciano amare, scopare, baciare e amano ridere e piangere con l’Uomo che le lascia giocare, si lascia toccare e penetrare dentro, l’Anima.

Giuseppe La Mura lug 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci


La corda dondola

Amami Anima al Vento

Equilibrista l’Io

a labbra strette

Nessun ‘ti amo’ fuori da pareti serrate del Cuore

-‘Lo sai c’è Vento, freddo…intenso’-

-‘Si lo sento arrivare da lontano, e Amore’

-‘si, guardami e non perderti sul quel filo’-

 

Giuseppe La Mura lug 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

un tempo, un tempio – 26 giu 2015

tramonto

c’era

un tempo per l’amore

un tempio dell’amore…

poi quel tempio fu saccheggiato

da mani avide

basse,

fin troppo scaltre.

rimase un Altare

spoglio,

ma solo in apparenza era così.

avevano rubato

razziato

saccheggiato

ma non del tutto.

l’Anima di quell’Uomo

ancora oggi,

Vive

Palpita

consapevole che la razzieranno ancora,

mani avide

basse

luride.

ma non l’ammazzeranno,

quell’ Uomo.

Giuseppe La Mura giu 2015
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: la mura giuseppe