Vigna – 16 dic 2014

vigna

l’attimo della messa al mondo di una vigna

Demetra,
cerco
mi spingo incessantemente
verso il profondo di Me,
a cercar disperatamente,
se mai vi fosse una parte buona
Eppur un fazzoletto
piccino è ciò che vorrei,
per abbracciarti
tra le calde
tenere radici.
Doneresti Vita,
moltiplicheresti Vite,
e nella mia vigna,
insieme,
brinderemo
per le altrui felicità.

Giuseppe La Mura dic 2014
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

 


Quando avrai

un altro Amore nel Cuore

Non cercarmi più.

Da quell’istante

Tutto l’Amore si sprigionerà,

Intrappolato tra i colori

Rinchiuso tra linfa e odori.

Sarà finalmente libero e

Appassirà come un Fiore

Nell’assenza del Sole.

Giuseppe La Mura lug 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

frammenti d’Anima

Ho riaperto vecchie ferite, un vecchio diario mio di fb che avevo chiuso dove c’erano scritti miei mai recuperati, insabbiati, sepolti, di un periodo che sembra temporalmente vicino ai giorni miei. Rileggendo ciò che scrivevo tutto mi riporta a considerazioni apparentemente banali, ovvie, ovvero che la vita, gli eventi, tutto ciò che accade intorno e che tocca la sfera più intima, l’Anima, condiziona gran parte delle scelte che verranno poi fatte. Al momento in cui accadono le cose tutto fluisce come un fiume, in piena, poi quando giunge al mare e si placa l’impeto e sedimentano negli strati più profondi dell’Anima, rileggermi dopo tempo è come riguardare un film, un pezzo della mia vita in cui ero diverso, completamente da come sono ora. E tutto sembra così lontano, come se non fosse mai accaduto. Ma le conseguenze sono state come un solco che ha diviso, per sempre, ciò che ero da ciò che oggi sono. Ho pertanto deciso di aprire e conservare queste ferite in questa categoria, frammenti d’Anima, un pezzo che sarà da qualche parte dentro me ma che non riesco più a trovarlo.

Giuseppe

imbrattare la mia della tua – 28 feb 2015

Ascolto…

Le parole,

I silenzi,

Le urla,

nascoste tra le Tue labbra …

Le grida,

affogate nelle lacrime…

I sorrisi,

celati per paura che li sottraggano,

La dignità solenne,

degli incerti passi tra le pieghe della vita…

Ascolto,

In punta di piedi,

tutto ciò che

la Tua Anima

di Donna 

vuol raccontare

Voglio imbrattare

tutta la mia,

solo della Tua

 

Giuseppe La Mura feb 2015
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web