Anima

sei Labbra di Sangue Rubino

Fonte dove sgorgano Amare PerVersi.

La mia Solitudine

Porta il Tuo nome

Vive degli Odori

Vive degli Umori

Vive tra le dita degli Amori Tuoi

Versati tra gli umidi Notturni

Tu Luna incendi a giorno le mie notti.

Giuseppe La Mura lug 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

 

Annunci


Stanotte

Le Parole scivoleranno

Dentro

ComBaceranno l’Anima

Incendieranno la Carne.

Stelle filanti

D’Inchiostro Caldo

Scriveranno sulle Tue Labbra

Giuseppe La Mura lug 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web


Contava gli Amanti

Pochi

Troppi

Non aveva importanza

Erano lì tutti in fila

Davanti la sua porta di casa

Tanti fantasmi

In attesa di collocazione

Controllavano i suoi Umori.

Non sempre l’Amore è dono.

A chi toglie i Soldi

A chi la mancanza di Libertà

Giuseppe La Mura lug 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

 


Di Nessuna

Sarò anima di Nessuna.

Sarò senza Te.

Sarò Anima vuota

Sarò senza riAnimazione

Sarò nel baratro tuo Vuoto,

Anima a perdere,

Senza Te.

Io conto il vuoto.

L’Anima mia degrada ad anima

Il sangue è morto per troppo amare

Si Loca la Solitudine

Nella bocca di Fuoco.

~

Giuseppe La Mura lug 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web