#piccoleStoriediAmore

Camminavo a piedi nudi mentre Lei calpestava il cuore coi tacchi dei suoi dolori dei suoi amori. Era impossibile sopravvivere a quest’egoismo. Ma sono sopravvissuto, non so come abbia fatto. Si, mi lascio distruggere quando capisco che è l’unica via di uscita e non una fuga. Lasciarsi annientare, polverizzare fino ad essere l’inconsistente nulla tra le mani di chi non ha avuto il minimo cenno di sensibilità verso un’altra Anima. E quando mi avranno ridotto in nulla più che uno stupido ricordo andranno via. E io nelle mie notti tornerò a sognare, volare, vivere.

Giuseppe La Mura lug 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web