741 am 09 giu 2016 – Parte II

image

741 am 09 giu 2016

L’Incontro – Parte II –

[. . . Continua da 740. . .]

Aspettai nel letto, ascoltando i passi, incerti, flebili, quasi assenti. Probabilmente tolsero i tacchi e cominciarono a camminare intorno a queste quattro mura sbirciando dalla finestre, spulciando indescretamente tra i miei odori lasciati intorno la casa, nel giardino, nei miei rifiuti cartacei.
Poi non sentii più nulla per diverse ore, giunse la notte, chiusi i libri, chiusi il cuore, spensi il fuoco e bevvi il caffè amaro, così bollente e gelido da farmi sentire il fuoco nelle vene, sotto gli strati profondi della pelle.
Andai a dormire mentre il mare era calmo e la piccola falce di luna mi carezzava le stelle vive dentro me.
Oramai mi ero abituata a queste visite, questi mordi e fuggi, questi vedo e non vedo, ti penso e non ti penso, ti amo e non ti amo.
È la vita, con tutte le imperfezioni, curiosità invidie gelosie incomprensioni tradimenti. Tutto vero e scritto nel cuore. Ciò che non capisco e non accetterò mai sono le volontà a non chiarire mai, oltre le poesie, le parole che volano e s’alzano col vento del tempo, a non discutersi guardando gli occhi, a erigere mura e barriere per tener distanti tra noi i propri sentimenti.
Siamo tutti verbi imperfetti. Cosa c’è mai da nascondere, io ormai nulla se non tutta la mia Anima scritta e letta, spogliata e spulciata.
Guardai e non c’era nessuna ombra, solo fantasmi di un prossimo passato.

Fine

Da ‘I Pensieri di Angiola Maledetta’
Giuseppe La Mura 09 giu 2016
Diritti Riservati 2016

Annunci