#piccoleStoriediAmore

Io non voglio far l’amore con le poesie. Non ha senso, alcuno per me. L’Amore si trova tra gli abbracci, i baci, il sesso e vive tra due persone che vogliono vivere degli stessi desideri, battiti, attimi, respiri.
Ho sempre scritto e continuerò a farlo partendo da idee, concetti, immagini che vivo dentro senza alcun specchio riflesso. A volte cammino tra la gente ascolto i loro discorsi, discussioni, baci, carezze e poi parte la fantasia. Io non sono poeta o scrittore. Scrivo perchè due anni fa ho combinato casini per Amore. Invece di deprimermi, invece di chiedere aiuto ad uno psicologo ho cominciato a scrivere, tutto qua. La scrittura è tutto per me tranne un surrogato per amare, conquistare,  scopare! E questa cosa che debbopure giustificarmi delle mie scelte mi sta pure sul cazzo. Comunque scrivo proprio per superare le barriere che gli altri vorrebbero impormi per confinarmi, limitarmi. Ma non mi frega ‘ncazzo degli altri perchè io non rompo il cazzo a nessuno.

Giuseppe La Mura mag 2016
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

2 pensieri su “#piccoleStoriediAmore

  1. Non capisco chi ti avrebbe spinto a questo “avviso” ai naviganti?…tutti figuriamo e danziamo su metafore e giochi di specchi…sarebbe triste se leggessimo nei tuoi scritti lacci seduttivi o, descrizioni pedisseque della tua intimità…comunque la scrittura , casomai, è l’amplesso stesso, mai un suo surrogato…almeno è una mia opinione…muoviti libero e lascia che sia se qualcuno fraintende. Fatti suoi.

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.