sei sotto la pelle
sei brividi di passione

raggelano le vene le tue parole
partono dalle mani vuote di te

parlano di sconfinati cieli azzurri
gemono come le onde che ululano al mare

sei come volo di gabbiani
che seguono le rotte nella tempesta

e arrivano senza perdersi al Cuore
sei l’Ambrosia

sei come frutta esotica fresca
sei sempre sulle mie labbra

quando non sei con me
sei paradiso

mentre vivo l’attesa
nel mio dolce inferno

 

seis bajo la piel
seis escalofríos de pasión

congelar las venas tus palabras
salir con las manos vacías de usted

hablar de cielos azules interminables
gemir como olas aullando en el mar

eres como las gaviotas que vuelan
siguiendo las rutas de la tormenta

y llegar sin perderse en el Corazón
seis Ambrosia

son frutas exóticas como frescas
estás siempre en mis labios

cuando estás conmigo
de seis paraíso

Yo vivo mientras espera
en mi dulce infierno

baci

Annunci

sono caduto sugli occhi Tuoi
lungo i ripidi costoni del Tuo Corpo
strada sinuose che portano al tuo Cuore.

con gli occhi poggiati delicatamente su di Te
le mie ferite parlano di profumi che inebriano il sangue d’Amore
per giungere ardente, sfinito, alle porte della Anima Tua.

Se non poggerai il tuo sentire, non esisterò,
e ritornerò per le stesse strade caduche,
morirò per sempre tra fluttui di questa tempestosa passione.piano

era selvaggia
nello sguardo mi perdevo
perchè trovavo me
le parti nascoste di me
quelle più intime
perverse segrete nobili.
questa sua particolarità
mi rendeva inquieta
la notte non ci dormivo
avevo l’Anima in subbuglio
un incendio apocalittico
e ogni giorno
e ogni notte
la cercavo
per vagare quell’inferno vivo in me

donnarossa

Momenti fragili

arrivano
arriveranno momenti fragili
scappare sembrerebbe l’unica strada
veloce ambigua silenziosa.

scelgo di restare
scelgo di sopravvivere alla morte.
l’altra strada l’ho già provata,
allo stesso punto fragile son arrivato.

tendete voi l’arco, scoccate.
io vi preparo giustamente le frecce
resto qui a lasciarmi uccidere
con gli occhi fissi verso l’orizzonte

Musica

poggiavo le labbra
percorrevo di baci quel suo corpo
nel silenzio ascoltavo i passi della sua Anima
mentre raggiungeva il calore dei baci miei.
era sensuale, era elegante
la stessa identica musica
di quando sfilava lenta
dai miei occhi smarriti
le calze di seta dalle morbide gambe