Ciò che non vedo,
Mi eccita di Te.
Le labbra
Come i verdi occhi,
Pietre preziose
Racchiuse nel Tuo dolce scrigno.
Ciò che immagino,
È il Tuo
Odore
Sapore
Umore
Che appoggi come miele su di Me.
Ed Io ascolto il Tuo Corpo muoversi.
Donna Voluttuosa
Carne di Seta Rossa.
Sei pura melodia.
Sei tu che dirigi
L’inizio del Sesso.
E le nostre menti vacillano,
Mentre i corpi Vibrano,
Si piegano al desiderio crescente
Dei nostri battiti all’unisono.
Dei sospiri delle mani danzanti.
Dei vestiti che scivolano via.
Degli occhi che trasudano Baci carnali.
Dei fruscii delle eteree lenzuola.
E noi che insaziabili
Divoriamo le calde umide membra.
Lecchiamo le ferite.
Esploriamo nuovi mondi.
E troveremo, spossati, la pace
Quando le nostre Anime,
Saranno Unite in un sol corpo.
Per un attimo
Per sempre.

labbra

Quella notte
Non la dimentico.
Assaporai dolci cristalli di salsedine
Sulla tua pelle.
Tu,
Mare Tumultuoso Incessante
Nell’Anima.
Sirena
Dagli irresistibili richiami.
Femmina e Donna,
Tralci di Vite,
Vino andato a male come vecchi amori,
Vuoti ancora Dentro me,
Cercasti di eradicare
Per me, per amore.
Ti amavo per questo.
Ti sorseggiavo
Ad ogni bacio
Ad ogni morso
Ad ogni sesso.
E come onda
Mi abbandonai
Alle Tue maree.
Da allora
Sei Spuma vitale
Incessante
Ancora Viva
Dentro Me.

Giuseppe La Mura lug 2015
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

attimi

Regali sorrisi

Regali attimi di vita

Regali poesie

Frutto maturo dell’Anima

Appena pronto per esser colto

E poi mangiato.

Come se quell’albero da frutto

Potesse dare sempre,

Senza riserve

Senza pretese.

Intendevo così

La mia vita.

Giuseppe La Mura lug 2015
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

bacio.png

Cosa c’è di più bello di un bacio?

C’è tutto in esso

In quel impercettibile gesto.

Gentilezza Calore

Affetto Sincerità

Lealtà Amicizia.

Il Bacio

È un piccolo soffio di vento

È semplice brezza di mare in tempesta

Ci sono i colori dell’ Anima

C’ è tutto in quel gesto.

L’ Amore.

Giuseppe La Mura lug 2015
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

due.jpg

C‘è un tempo

non scorre mai.

non ha fretta di arrivare

dove le nuvole non esistono

dove i passi del Cuore sono silenziosi

così delicato e infinito che vive al Sole

che accarezza lieve l’Anima

E’ il tempo dell’Amore.


Il y a un temps

ça ne coule jamais.

pas pressé d'arriver

là où les nuages ​​n'existent pas

où les pas du cœur se taisent

si délicat et infini qu'il vit au soleil

qui caresse légèrement l'âme

C'est le temps de l'Amour.

Giuseppe La Mura lug 2015
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web