Notte d’estate.
DestateMi cicale
Ininterrottamente
Il vostro cantar mi è lieto.
Continuate a coprir le voci di dentro
Che sussurrano di baci
Di languide carezze
Di smisurati attimi d’amore
Di fervide mani arroganti.
Cantate cicale, Provateci almeno voi
A zittir gli spasmi dell’ Anima mia.
Che sussurra, come voi,
Al di Lei Cuor…
– “Donna, ti coprirei di baci
Dopo averti denudata
Dei tuoi timori
Delle tue paure.
E Delle tue spine, Mia dolce rosa,
Sarei il solo custode fedele
Amorevole…
Silenzioso” –