labbra

Quella notte
Non la dimentico.
Assaporai dolci cristalli di salsedine
Sulla tua pelle.
Tu,
Mare Tumultuoso Incessante
Nell’Anima.
Sirena
Dagli irresistibili richiami.
Femmina e Donna,
Tralci di Vite,
Vino andato a male come vecchi amori,
Vuoti ancora Dentro me,
Cercasti di eradicare
Per me, per amore.
Ti amavo per questo.
Ti sorseggiavo
Ad ogni bacio
Ad ogni morso
Ad ogni sesso.
E come onda
Mi abbandonai
Alle Tue maree.
Da allora
Sei Spuma vitale
Incessante
Ancora Viva
Dentro Me.

Giuseppe La Mura lug 2015
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

4 pensieri su “

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...